Progetto “Foto che fanno storia e solidarietà” a Monterosso al Mare

RLV - la radio a colori Monterosso al Mare Emanuele Moggia

Progetto “Foto che fanno storia e solidarietà” a Monterosso al Mare

Ce ne ha parlato Emanuele Moggia, il sindaco. Durante lo scorso maggio, proprio Moggia ha avuto modo di conoscere, durante una permanenza in Tanzania, il Centro Sociale “Mwali wa nuru” (“Raggio di Luce”) con sede ad Iringa, una zona montuosa a sud del paese, rimanendo fortemente colpito dall’alto valore sociale, educativo ed assistenziale del Centro Didattico.

Il Centro Sociale “Mwali wa nuru” (“Raggio di Luce”) è nato nel 2004 ad opera di alcuni missionari laici del Movimento dei Focolari, associazione senza scopo di lucro, che tra i diversi obiettivi persegue lo scopo di promuovere e sostenere progetti di solidarietà a misura di bambino attraverso programmi di alfabetizzazione, attività scolastiche, sanitarie e ricreative.

Accogliendo quotidianamente fino a 140 bambini appartenenti alle scuole primaria e secondaria e offrendo loro oltre ad un pasto caldo, attività ludiche e di sport, lezioni didattiche delle principali materie scolastiche ed assistenza alle famiglie, non riesce a sopperire a tutte le carenze esistenti in loco soprattutto nel periodo invernale.

Siccome ogni anno il comune di Monterosso al Mare propone alla Scuola uno o più progetti educativi, quest’anno ha ritenuto che per i bambini della Scuola Elementare di Monterosso conoscere e collaborare con i coetanei tanzaniani nell’esplorare le rispettive realtà e bisogni potesse costituire un progetto dal forte valore educativo e sociale, stimolando negli uni e negli altri lo sviluppo di un pensiero critico, il consolidamento dello spirito della solidarietà, la costruzione di valori che tengano conto della pluralità dei punti di vista, lo sviluppo di strategie efficaci per lottare contro xenofobia e razzismo, il rifiuto di stereotipi e pregiudizi, il rafforzamento della capacità di empatia e di comprensione dei valori della diversità, e quindi l’attivazione di un senso di appartenenza e di educazione alla cittadinanza globale per individuare soluzioni alle sfide locali, nazionali e globali rendendo la società più inclusiva e sostenibile.

In pratica i bimbi replicheranno foto famose, iconiche.

Poi a spese del comune sarà stampato un calendario e messo in vendita. Il raccolto servirà a pagare le spese di spedizione dei doni (giocattoli e vestiti) che i bimbi stessi di Monterosso raccoglieranno e regaleranno ai loro 'amici' del Centro Sociale “Mwali wa nuru” in Tanzania.

In conclusione gli alunni delle elementari di Monterosso vengono coinvolti su diversi piani: cognitivo, simbolico, esperienziale e affettivo e sono parte attiva di ogni fase del progetto. Saranno coinvolti nella comunità scolastica, locale ed internazionale.

Avranno la possibilità di riflettere, individualmente e collettivamente, sui contenuti proposti, sperimentando in prima persona le implicazioni dei temi trattati, così da creare un collegamento costante tra quanto vissuto in classe e quanto vissuto nel proprio progetto di vita.

Avranno la possibilità di sviluppare la capacità individuale di impegnarsi gli uni verso gli altri, crescendo sul piano umano e culturale per diventare cittadini del mondo: attivi solidali e responsabili.

Il progetto in questione vede coinvolto il Comune di Monterosso al Mare, la Scuola primaria E. Fermi, La P.A. Croce Bianca di Monterosso e il Centro Sociale Raggio di Luce.

Stampa  Segnala ad un amico