Francesco Gabbani - Il sudore ci appiccica

RLV - la radio a colori Radio Levanto Val di Vara pubblicità radiofonica locale studio registrazione Cinque Terre La Spezia Francesco Gabbani - Il sudore ci appiccica

Francesco Gabbani - Il sudore ci appiccica

 

Francesco Gabbani torna a pubblicare un singolo perfetto da ascoltare sotto l'ombrellone e da ballare sui passi ideati proprio dall'artista, che nel videoclip esegue insieme a un nutrito gruppo di ballerini. "Il sudore si appiccica" non è stato scritto durante il lockdown, come è capitato ad altri artisti, ma il suo significato è estremamente attuale: in un momento storico che ricorderemo per la sofferenza provocata dal distanziamento fisico, Gabbani ci ricorda che è importante non essere anime distanti. 

È un’invettiva nei confronti dell’individualismo dove il sudore diventa siero della condivisione collettiva, dovrebbe “appiccicare” la comunità diventando collante fisico che permetta la compartecipazione attiva e sentita di fatiche, difficoltà e anche gioie.

Il brano fa parte di un tema più ampio sviluppato dall'artista nel suo ultimo progetto discografico pubblicato pochi giorni dopo la sua esperienza sanremese: le nove tracce di "Viceversa" lasciano libero l'ascoltatore e mettono in discussione il complesso rapporto tra individuo e collettività.

Come è accaduto per tutti gli addetti ai lavori dello spettacolo, anche Francesco Gabbani ha cambiato i piani per i prossimi mesi mettendo in pausa gli appuntamenti con i fan nelle librerie italiane. Dopo l'estate, più precisamente l'8 ottobre, c'è anche un grande show che lo aspetta: «Sarà spettacolare, sì, ma gli effetti speciali saranno solo un contorno, voglio che la musica sia la sostanza. E poi ci saranno degli ospiti, artisti con cui ho un’affinità» ci aveva detto nell'ultima intervista a Sorrisi dove raccontava tutte le idee per il concerto all'Arena di Verona, che per ora rimane in bilico.

 

Testo:


Fra l'altro ti volevo dire
La vita non è male
Per quanto stare bene non sia poi così normale
Sorriso in faccia finte in ventre lacrime innocente
Cos'è che conta veramente se la gente
(Odia la gente)
Fra l'altro ti volevo dire che la vita non è male (oh, yeah)
Fra l'altro cosa ci vuoi fare
Sopra a queste scale un po' si scende un po' si sale
Pertanto probabilmente
Il numero uno non conta niente
Comunque non conta più niente
Se invece di darsi la gente prende
E comunque si balla
Come bolle nell'aria
E si tagga la faccia
Che è riaperta la caccia
E comunque si bacia
L'italiana banana
Cuori impavidi a galla
Culi sigari e Avana, banana
Bacia bacia, picchia picchia
Bacia e picchia
Il sudore ci appiccica
Il sudore ci appiccica
Accipicchia
Fra l'altro l'altro giorno mi sentivo quasi un altro
Invece son lo stesso dalla fine di un amplesso
I genitori fanno i figli e i figli i genitori
Sul letto sotto un tetto tutti dentro (e tutti fuori)
Fra l'altro ti volevo dire che la vita non è male (oh, yeah)
Amico cosa mi fai fare
Rubi rubi rubi poi ci tocca ripagare
Che tanto sicuramente il ladro più furbo non ruba niente
Arriva sorride si gira tradisce e alla fine sparisce
E comunque si balla
Come bolle nell'aria
E si tagga la faccia
Che è riaperta la caccia
E comunque si bacia
L'italiana banana
Cuori impavidi a galla
Culi sigari e Avana, banana
Bacia bacia, picchia picchia
Bacia e picchia
Il sudore ci appiccica
Il sudore ci appiccica
Accipicchia
Tuttavia voglio andare via ma non trovo la stazione
Scapperò con un aquilone che mi aspetta sul portone
Tuttavia qui da casa mia vedo poco la nazione
Vedo molto bene bananine e bananone
E comunque si balla
Come bolle nell'aria
E si tagga la faccia
Che è riaperta la caccia
E comunque si bacia
L'italiana banana
Cuori impavidi a galla
Culi sigari e Avana, banana
Bacia bacia, picchia picchia
Bacia bacia, picchia picchia
Bacia bacia, picchia picchia
Baci, picchia
Il sudore ci appiccica
Il sudore ci appiccica
Accipicchia
Fra l'altro ti volevo dire
No niente
 


Stampa  Segnala ad un amico